Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli in archivio


01/06/2018 - La Politica

IL CIRCOLO PD SCENDE IN PIAZZA PER SOLIDARIETA' AL PRESIDENTE !

Ma anche per parlare con la gente di Politica nazionale e cosa ci aspetta.

 

CIRCOLO PD PORTOGRUARO


COMUNICATO STAMPA del 31.05.2018

 

Il direttivo del Circolo PD di Portogruaro si è riunito ieri sera - 29 maggio - per discutere insieme la grave situazione politica che sta vivendo il nostro Paese, condividere la grande incertezza e disorientamento che permane, manifestare preoccupazione per i riflessi economico-finanziari che da questa crisi derivano.

Il Direttivo allargato ha approvato una dichiarazione che si allega e che è stata riportata in un manifesto affisso nella sede del Circolo e che sarà resa pubblica.

Si è ritenuto importante, in questo momento così critico per il nostro Paese, essere presenti e pubblicamente esprimere, con la nostra partecipazione, la solidarietà al Presidente della Repubblica, ma anche discutere di quanto è successo e sta ancora succedendo, con colpi di scena continua.

L’Italia non è un teatrino. Il richiamo al senso di equilibrio e responsabilità è soprattutto rivolto alle forze che nelle ultime elezioni sono risultate le "migliori perdenti" e che oggi non sanno svolgere il loro ruolo e non sanno dare al Paese un Governo.

Per questo è stato deciso:

1- di inviare a tutti e di richiedere la massima diffusione del Comunicato allegato ( clicca qui /leggi sotto)

2 - di essere presenti in Piazza della Repubblica a Portogruaro venerdì 1° giugno dalle ore 18.30 alle ore 20.00, dove ci sarà un banchetto, manifesti e cercheremo di coinvolgere e parlare con i cittadini

3 - di partecipare numerosi e di invitare amici e conoscenti alle celebrazioni del 2 giugno, Festa della Repubblica, in Piazza a Portogruaro (clicca qui)



VIVA L'ITALIA

VIA LA REPUBBLICA

VIVA LA COSTITUZIONE ITALIANA !


Dopo l'incarico dato a Cottarelli dal nostro Presidente della Repubblica, Mattarella, si pensava fosse finalmente chiuso un periodo POST-ELETTORALE caotico e improduttivo, invece le incertezze e la confusione permangono.

Dal 4 marzo, per 84 giorni, abbiamo assistito con preoccupazione all’azione politica messa in campo da Lega e M5s che hanno propagandato un contratto di governo privo di copertura finanziarie, privo di priorità, con proposte che avrebbero portato ad un aumento della spesa pubblica e dove i rapporti con l'UE erano visti in termini di scontro frontale. Forze politiche che, prive di responsabilità verso i cittadini e verso le istituzioni, hanno prolungato a dismisura la crisi italiana e di fatto hanno voluto tornare alle elezioni.

Lega e M5s hanno voluto sfidare il Presidente della Repubblica

e svilire le prerogative di garanzia

che la Costituzione gli assegna con gli articoli 92, 65 e 47.

Se il Presidente avesse ceduto, piegandosi a ultimatum e minacce, sarebbe andato in pezzi l’equilibrio tra i poteri dello Stato.

Non ci sarebbe stato più alcun argine alle forzature e all’arroganza.

Il Presidente Mattarella bene ha fatto a non piegarsi a ricatti e a salvaguardare gli interessi degli italiani.

LA RICHIESTA DI METTERE IN STATO DI ACCUSA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

È UN ATTO MOLTO GRAVE E PERICOLOSO.

Questo è un momento difficile per il paese, da affrontare con serietà e grande senso di responsabilità.

C'è in gioco la tenuta della Comunità nazionale, che, indipendentemente dalle diverse idee non può essere incitata all'odio ed allo scontro.

È in atto un vero e proprio attacco al sistema, che si consuma mentre i risparmi degli italiani vengono bruciati dall’instabilità economica e le prospettive per il futuro si fanno più fosche.

Stiamo assistendo ad uno scontro politico che ci fa tornare indietro nel tempo, che può solo danneggiare l'economia ed i singoli cittadini, che non aiuta a trovare una soluzione alla grave crisi istituzionale innescata da forze politiche populiste e di destra, le stesse forze che non sono state in grado e non hanno voluto dare al Paese un governo serio.

IL CIRCOLO PD DI PORTOGRUARO

ESPRIME LA PIENA SOLIDARIETÀ

AL PRESIDENTE MATTARELLA

Le azioni del Capo dello Stato, che rappresenta la nostra Repubblica, si possono non condividere, ma si devono rispettare, così come si devono rispettare le Istituzioni.

CI ATTENDE ORA UN LUNGO PERIODO DI INCERTEZZA ED UNA CAMPAGNA ELETTORALE ASTIOSA E VIOLENTA.

SARANNO MESI DIFFICILI. PER QUESTO FIN D'ORA INVITIAMO I NOSTRI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI AD UN FORTE IMPEGNO.

DOBBIAMO RIPORTARE AL CENTRO DI OGNI DISCUSSIONE I PROBLEMI DEI CITTADINI E LA DIFESA DI UN’EUROPA, CHE DEVE MIGLIORARE, MA CHE HA RAPPRESENTATO E RAPPRESENTA UNA GRANDE OPPORTUNITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA PER IL NOSTRO PAESE E PER GLI INTERESSI DEGLI ITALIANI.

 

 

Partito Democratico

Circolo di Portogruaro

 



 
COMUNICATO_PD_PORTOGRUARO_SU_FATTI_POLITICA_NAZIONALE_.pdf

COMUNICATO_PD_PORTOGRUARO_SU_FATTI_POLITICA_NAZIONALE_.pdf (502 KB)

IL_NUOVO_GOVERNO_CONTE_PREMIER_SALVINI_E_DI_MAIO_VICE_.pdf

IL_NUOVO_GOVERNO_CONTE_PREMIER_SALVINI_E_DI_MAIO_VICE_.pdf (1236 KB)

GOVERNO_GIALLO_VERDE_AL_DEBUTTO_ECCO_NUOVI_MINISTRI_.pdf

GOVERNO_GIALLO_VERDE_AL_DEBUTTO_ECCO_NUOVI_MINISTRI_.pdf (1017 KB)

LE_RICHIESTE_DEL_NORDEST_AL_NUOVO_GOVERNO_INSEDIATO_.pdf

LE_RICHIESTE_DEL_NORDEST_AL_NUOVO_GOVERNO_INSEDIATO_.pdf (278 KB)

DEPUTATA_PD_SARA_MORETTO_CRITICA_NUOVO_GOVERNO_.pdf

DEPUTATA_PD_SARA_MORETTO_CRITICA_NUOVO_GOVERNO_.pdf (128 KB)

FESTA_REPUBBLICA_2_GIUGNO_DA_WEBCAM_PORTOGRUARO_.pdf

FESTA_REPUBBLICA_2_GIUGNO_DA_WEBCAM_PORTOGRUARO_.pdf (1139 KB)


successivoprecedente

© 2018 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz