Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli


02/07/2015 - Portogruaro Elezioni 2015

BELLO IL BALLO DEI CONSIGLIERI, CHE ANCORA STANNO GIRANDO !

La Franceschinis "fatta fuori", e Artino Innaria "ricorre" per essere dentro..

2 Luglio 2015


 

CHE BELLO QUESTO BALLO

 

Consigliere che va,

 Consigliere che viene.

 

La politica di quel che conviene…

 

Esiste il Ballo delle Debuttanti, esiste il Valzer del Moscerino, da noi è in auge il Ballo del Consigliere, uno lo spostiamo di là, uno di qua, no anzi ancora di là, e tu fatti un po’ più in là… che mi stai pestando il piede, e lei faccia un passo indietro, prego, che così viene meglio !

E potrei andare avanti parecchio su questa linea, ma ogni scherzo è bello se dura poco,  pertanto la finisco qui e ritorno serio, guardando alla nostra situazione di Composizione del Consiglio Comunale, e inizio da chi ha presentato un Esposto sul conteggio dei voti della propria Lista…

Sto parlando di Vincenzo Artino Innaria (86) della “Lista Civica con Barro sindaco”, che  pensa siano stati loro aggiudicati dei voti in meno, ma se vi chiedete a cosa serve questo ricorso, cercherò di spiegarvelo io…

Artino Innaria, insieme a Pietro Rambuschi, sono i “grandi esclusi” dal Palazzo, ma mentre Rambuschi se ne deve fare una ragione, per Artino Innaria resta accesa una “fiammella”,  che potrebbe riportarlo tra gli scranni comunali…

Mi spiego meglio, due sono per lui gli esiti  del Ricorso, se perde è out e non ci pensa più, invece se  lo vince la sua Lista guadagna la quota necessaria per entrare al posto di Barro qual’ora si dimettesse o fosse nominato Assessore, altrimenti resta fuori comunque, in pratica può solo “sperare” che succeda qualcosa, anche se è brutto dirla così, ma rende bene l’idea…

Adesso passiamo al “caso” dissidenti, anche se qualcuno non si ritrova in questa terminologia, ma come vogliamo chiamarli, evoluti, convertiti, ricomposti, riprogrammati, sempre inteso in senso politico naturalmente, ma cambia poco, prima erano da una parte e ora sono da un’altra parte !

Parte opposta direi, ma che tirando in ballo la trasversalità, ecco che diventa disegno politico innovativo, e dunque tutti contenti, o quasi…

Quasi, perché c’è chi grida al tradimento, alto tradimento, ma ognuno è libero di pensarla come vuole,  dipende dalla propria apertura mentale (o chiusura), ma veniamo al nocciolo della questione, Angelo Morsanuto è stato nominato Assessore, e al suo posto subentra Ivana Franceschis (77), dopo di lei ci sono Valerio Amilcare (68) e Cristian Moro (67), chi rinuncia lascia il posto a chi gli sta dietro…

Notizia di oggi sul giornale (clicca qui), data come ufficiale (?!), è la surroga di Moro, che ha accettato la carica di Consigliere Comunale dopo la rinuncia di Franceschinis e Amilcare che con un Comunicato stampa, prima del Ballottaggio, si erano “sfilati” dall’apparentamento con la Senatore, e pertanto questa rinuncia per tutti doveva essere la normale  e coerente conclusione…

Ma io qualche dubbio ce l’ho, la Franceschinis era presente alla Conferenza stampa di presentazione della nuova Giunta, ed è pure intervenuta con una domanda sul mantenimento dei gemellaggi in essere con altri Comuni, e poi leggendo delle sue dichiarazioni, diceva che questa Giunta non era di Centrodestra, ma trasversale (che vi dicevo prima?)…

Poi su alcuni media locali è circolata insistente la voce che addirittura potesse fare il Presidente del Consiglio Comunale, e avremmo avuto così un bel “tris di donne”, nelle tre più prestigiose e  importanti cariche comunali, e tutto sommato ci poteva anche stare, visto il frenetico Valzer delle Liste, velocemente imparato, per poterlo ballare nel Palazzo Municipale…

Ma se anche la Franceschinis  fosse stata disposta a ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio, a dire di no in coro sono stati i suoi  “colleghi” di Maggioranza, per una questione di coerenza (?!) accennata prima, ma secondo me su questo punto si può discutere assai…

Sta di fatto che questa dura bocciatura deve averla indotta a riflettere su quale sarebbe stato il clima o trattamento a lei riservato in Consiglio Comunale qualìora si fosse presentata, dire ostile forse può essere esagerato,  ma sentirsi additati non è piacevole per nessuno…

Resta il fatto che chi ha votato la Franceschinis, è perché voleva vederla portare  in Consiglio Comunale il suo contributo e la sua esperienza, e forse questa rinuncia è stata affrettata e andava soppesata meglio, ma in politica non sempre si può fare quello che si vorrebbe fare…

Chiudiamo questo capitolo della surroga “avvelenata”, e apriamo il capitolo del Presidente del Consiglio Comunale, che vede Barro e Mascarin contendersi il posto, ma può essere che tra i due litiganti il terzo goda !

Entrambi potrebbero farlo benissimo, e su entrambi si potrebbe tirar fuori motivazioni per non farlo, tra i due penso sia Mascarin il più deluso, perché forse si aspettava un posto da Assessore, visto i suoi trascorsi, mentre Barro si dice non fosse molto interessato ad entrare in Giunta, fatto sta che ora  i loro  colleghi Consiglieri dovranno scegliere, è compito loro, ha detto il sindaco Maria Teresa Senatore, dei neo entrati /surrogati Alida Manzato, Cristian Moro, Antonio Matera, Luciano Gradini, Marisa Furlanis  e di  Alessandra Zanutto, Leonardo Barbisan, Enrico Zanco, gli ultimi tre gli unici a non aver partecipato al “ballo dei consiglieri”, che poi sia stato anche bello, si sa, è solo una questione di gusti… 

 

PS.

Sulla possibilità di rinuncia di Paolo Scarpa a Consigliere comunale, a cui subentrerebbe Adriano Drigo (51) o Vania Prataviera (42) riportata sulla stampa di oggi, sarebbe veramente sorprendente dopo quanto dichiarato durante tutta la Campagna elettorale, che lui non sarebbe mai  "fuggito" come fatto da altri (Tabaro), ma se dovesse succedere ho pronto un altro bel titolo "ballistico":  Il ballo del qua qua ! 

Nota:

Mi ha mandato una mail il Consigliere comunale Paolo Scarpa, che ringrazio, il quale smentisce categoricamente di avere mai pensato di rinunciare a questo suo nuovo incarico...

Dunque l'ennesima notizia giornalistica pubblicata senza fondamento!

 

G.B.


DOPO LE NOMINE IN GIUNTA

 

Cristian Moro va in Consiglio
al posto di Angelo Morsanuto

 

 

PORTOGRUARO

È ufficiale. In consiglio comunale, dopo la promozione di Angelo Morsanuto al ruolo di assessore, sarà Cristian Moro (nella foto)a subentrare dopo il rifiuto di Ivana Franceschinis e Valerio Amilcare.

La notizia è filtrata da ambienti vicini alla maggioranza. Non cambia nulla all'interno del gruppo che appoggia il sindaco Maria Teresa Senatore e la sua giunta. Resta in piedi, comunque, il ricorso di Vincenzo Artino Innaria, per Scegli Civica, che rischia di far fuori un alleato, appartenente sempre alla lista Portogruaro Adesso.

La maggioranza, con queste due defezioni, si scopre anche più solida. Il rapporto all'interno del consiglio è di 11 seggi a favore della maggioranza, e 5 all'opposizione.

Presto però si potrebbe passare al 10-6.

Resta incerta, infatti, la posizione di Paolo Scarpa che potrebbe rinunciare. In questo sono pronti Adriano Drigo o Vania Prataviera. Infine i nomi per il presidente e il vicepresidente del consiglio sono Gastone Mascarin, Giorgio Barro, Alida Manzato, Cristian Moro e Antonio Matera. (r.p.)

 

(Fonte: Nuova Venezia)

 



 
PORTOGRUARO_MORO_IN_CONSIGLIO_AL_POSTO_DI_MORSANUTO_.pdf

PORTOGRUARO_MORO_IN_CONSIGLIO_AL_POSTO_DI_MORSANUTO_.pdf (162 KB)

PORTOGRUARO_CRISTIAN_MORO_IN_CONSIGLIO_COMUNALE_.pdf

PORTOGRUARO_CRISTIAN_MORO_IN_CONSIGLIO_COMUNALE_.pdf (105 KB)


successivoprecedente

© 2020 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz